Festa della donna? Parliamo di una grande femminista!

Cosa significa essere donne al giorno d’oggi?

Le nostre antenate hanno combattuto strenuamente per far sì che noi potessimo frequentare la scuola, come i nostri coetanei, votare, come i nostri mariti, e poter decidere della nostra vita, come hanno fatto i nostri padri per noi.

Così, per questo 8 marzo, parliamo di Virginia Woolf, una donna che ha amato le donne, e che ha sottolineato nei suoi scritti la necessità che vi fosse una parità all’interno della società tra i due sessi.

download

Crisi psichiche, violenze sessuali, morti della madre e del padre, anche tutto questo è parte di Virginia, acuta osservatrice e fondatrice del Bloomsbury Group, oltre che amica di Vita, nata uomo e divenuta donna.

3992132_3042975.jpg

“Non c’è cancello, nessuna serratura, nessun bullone

che potete regolare sulla libertà

della mia mente.”

Costretta a non poter studiare, si è costruita la conoscenza, divenendo insegnante di se stessa, curiosa, affamata di sapere.

9788836812998_0_0_626_75

Ha conosciuto Freud, dal quale è stata necessariamente influenzata nella stesura dei libri e nell’osservazione del mondo in generale.

9788807900594_quarta.jpg.444x698_q100_upscale.jpg

Virginia era un’anima tormentata, morta suicida, ma che ha segnato il pensiero femminista, e ha un lascito che non possiamo ignorare.

Il mio augurio per oggi è questo:

che possiamo essere ancora curiose, affascinate dal mondo, sensibili, romantiche, forti, il perno della nostra esistenza.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...