Blacksad. Da qualche parte tra le ombre (vol.1)

Animali antropomorfi, una ex fiamma morta e un gattone investigatore.

Chi ha inventato questa storia è un genio.

Non tanto per i personaggi in realtà, che sono forse troppo un clichè, come il pastore tedesco poliziotto, o il rettile cattivo e assassino, o ancora il topolino che è un povero indifeso.

La particolarità sta nell’insieme della trama e nel come di volta in volta ci vengono presentati i personaggi. 

Forse più che umanizzare gli animali, qui sono stati animalizzati gli uomini!

Ecco così che un capo della polizia integerrimo e virtuoso si trasforma nel simbolo di tutto ciò: il pastore tedesco.

Stando a questa tesi, di ogni personaggio possiamo comprenderne la natura prima che parli o compia qualunque azione.

Il protagonista, quindi, Blacksad, non è solo un investigatore, ma già dalla copertina avremo chiaro il suo carattere e il suo modo di fare!

Questo personaggio mi piace molto, e trovo che sia disegnato davvero bene.

I colori sono magici, come tutto lo stile del fumetto!

Autore: Juan Díaz Canales, Juanjo Guarnido

Editore: Rizzoli

Pagine: 48 p.