Le tre parole che cambiarono il mondo

Il libro di Marc Augé è stato davvero illuminante e divertente!

Pasqua 2018. Durante il discorso urbi et orbi il Papa afferma “Dio non esiste!“, lanciando nello scompiglio totale il mondo intero. 

Tutte le religioni cercano di farsi avanti e di prendere il posto occupato sin allora dal cristianesimo. Inizierà una settimana folle in cui ogni sentimento religioso vacillerà.

I maggiori esponenti religiosi si accuseranno vicendevolmente con l’intento di screditarsi.

Arguto in modo eccezionale, l’autore riesce a catturare ogni attimo l’attenzione del lettore.

92 pagine visionarie e sfacciate in cui Augé presenta l’avanzare di una fede illuministica della ragione, grazie alla quale gli uomini potrebbero abbandonare i rancori legati alle ostilità religiose.

Incredibilmente attuale per le tematiche trattate e per la stesura, rapida e facile da seguire.

Infondo, liberandoci dalle ostilità religiose che ancora oggi attanagliano il mondo, ci riscopriremmo molto più simili di quanto crediamo.

Purché nessun altro estremismo diventi la soluzione di quello precedente.

Ho trovato spassosa e piacevole la nota dell’autore, in cui si rivolge a Papa Francesco, provocatore dello scompiglio creato nella realtà del libro di Augé! 

Autore: Marc Augé

Editore: Cortina Raffaello

Pagine: 94 p.